Organizzazione

La ridotta dimensione e l’assenza di personale dipendente comportano che le cariche istituzionali dell’ORDINE DELLA PROFESSIONE DI OSTETRICA BARI/BT mantengono, ai sensi della legge istitutiva, precise deleghe gestionali non solo di tipo politico-istituzionale, ma anche di tipo amministrativo-contabile e finanziario, mediante poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo. Sono di fatto responsabili in via esclusiva dell’attività amministrativa, della gestione e dei relativi risultati.

 

ORGANIGRAMMA DELL’ORDINE DELLA PROFESSIONE DI OSTETRICA BARI/BT

ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI E’ costituita da tutti gli iscritti all’Albo tenuto dall’ Ordine.
Il Regolamento distingue le assemblee in ordinarie e straordinarie.
E’ ordinaria l’assemblea da convocare annualmente, nel mese di gennaio, per l’approvazione del bilancio preventivo e del conto consuntivo presentati dal Consiglio Direttivo.
E’ straordinaria, invece, l’assemblea che si riunisce ogni qualvolta lo reputino necessario il Presidente o il Consiglio, ovvero quando la convocazione sia richiesta da almeno un sesto degli iscritti all’Albo.
CONSIGLIO DIRETTIVO E’ l’organo elettivo investito di tutti i poteri attribuiti all’Ordine per il governo della professione ed è composto da 9 membri.
PRESIDENTE Il Presidente ha la rappresentanza dell’Ordine ; convoca e presiede il Consiglio Direttivo e le Assemblee degli iscritti e svolge tutte le altre attribuzioni previste dalla Legge e da Regolamento o dalle deliberazioni del Consiglio delle quali è tenuto a curare l’ esecuzione dopo averle sottoscritte insieme al Segretario.
VICE-PRESIDENTE Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di assenza o di impedimento e disimpegna le funzioni eventualmente delegategli dal medesimo.
SEGRETARIO E’ Responsabile del regolare andamento dell’ufficio, che è diretto dal Presidente. Sono a lui affidati l’archivio, i verbali delle adunanze dell’assemblea e del consiglio, i registri delle relative deliberazioni, il registro degli atti compiuti in sede conciliativa, il registro dei pareri e gli altri registri istituiti per legge o per deliberazione del consiglio. Spetta al Segretario l’autenticazione delle copie delle deliberazioni e degli atti da rilasciarsi ad altri pubblici uffici o a singoli interessati. Ai sensi delle disposizioni sulla tutela della privacy è, di norma, il responsabile del trattamento dei dati personali relativi agli iscritti nell’Albo, in caso di assenza o impedimento, è sostituito dal consigliere meno anziano di età, che non sia il tesoriere . E’ Responsabile dell’ Anticorruzione e della Trasparenza.
TESORIERE Ha la custodia e la responsabilità della cassa e degli altri valori di proprietà dell’Ordine. Provvede alla riscossione delle entrate del collegio ed al pagamento dei mandati di spesa (firmati dal Presidente e dal Segretario) nei limiti degli stanziamenti del bilancio approvato dall’Assemblea. E’ pertanto responsabile del pagamento dei mandati irregolari o eccedenti detti stanziamenti. Il tesoriere deve tenere i registri e l’inventario dei beni mobili e immobili costituenti il patrimonio dell’Ordine.
COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI E’ l’organo preposto alla vigilanza sulla gestione contabile dell’Ordine. E’ composto da tre membri effettivi e da un supplente, eletti dall’assemblea tra gli iscritti nell’albo non facenti parte del consiglio direttivo.